6 maggio 2015 

THE SECOND CONSTRUCTION, performance di Arianna Ilardi (ballerina, performer)

Performance reallizzata in occasione dell’Opening della mostra “Europe is a region of the Earth”. Una riflessione sulla libertà e sulla salvezza.

“Cos’è la nostra salvezza?

Cos’è la nostra rovina?

Forse per salvarci non si dovrebbe abbandonare ciò che sembra bello e tranquillizzante ma in realtà ci incatena?
La libertà è la nostra salvezza e per essere liberi dobbiamo abbandonare ciò che è materiale, omologato, omologabile e soprattutto i falsi moralismi. In questo brano, non drammatico, ma realistico, la protagonista è consapevole di trovare rifugio in qualcosa, o qualcuno, che nel tempo sarà la sua rovina; quel qualcosa o qualcuno, amato e odiato ma comunque necessario, ho deciso di rappresentarlo con una sciarpa elegante ma pesante.
La sciarpa può volare leggera nell’aria, ma anche ancorare a terra o strangolare.”
Arianna Ilardi

 

Arianna Ilardi Ballerina

Arianna Ilardi (ballerina, performer)

Durante il Liceo inizia a lavorare come danzatrice per il Maestro Liberovici, poi come performer per la Biennale di Venezia.

Si diploma come danzatrice contemporanea c/o il Teatro Carlo Felice, Genova e quindi presso la Compagnia ErsiliaDanza, Verona, in entrambi i casi per borsa di studio. Stagista presso la Compagnia Nazionale di Danza di Madrid sotto la Direzione del Maestro Nacho Duato. Nel frattempo lavora per Maestri quali Pizzi, Zeffirelli, De Ana, Livermore, Poda, Scaparro, Abbado.
Lavora in prestigiosi Festivals quali Savonlinna Opera Festival (Finlandia), Ravenna Festival, Festival Pergolesi – Spontini (Jesi, An), Festival della Valle d’Itria (Martina F. , Ta) e altri. Assistente regia e coreografa per il Maestro Panizza.

Docente di Danza classica e contemporanea durante stages. Nel corso della carriera lavora in cortometraggi e vince il Premio del Pubblico con il cortometraggio ‘Uno di noi’ al 17° GenovaFilmFestival, per la regia di Gino Versetti. Invitata alla Biennale di Roma 2014 sezione Danza.