8 novembre 2014

Nessuno può mettere Baby in un angolo!, Performance realizzata dal Centro Danza Teriscore a cura di Manola Maiani.

Performance reallizzata in occasione dell’Opening della mostra ArtCloud#5 per il Contemporary Visions Festival di Firenze.

Nessuno può mettere baby in un angolo!

di Manola Maiani

con Serena La Grotta, Giulia Chiarantini, Irene Bongini, Micol Gualfetti, Francesca Leonelli e Matilde Danti

Con l’idea di abitare lo spazio Manola Maiani propone un intervento corporeo capace di originare nuove coordinate spaziali e originali interazioni tra le persone e tra queste e lo spazio che le ospita. L’idea è quella di dare voce, o meglio dare corpo, ad una prospettiva “altra”, all’insolito punto di vista che generalmente non si considera. L’altra prospettiva è quella che semplicemente succede.

Manola Maiani (Performer Artist)

Presidente e direttrice artistica del Centro Danza Tersicore, ha partecipato tra glia altri al Premio Internazionale di Performance di Trento, ad ArezzoWave, al Busker Festival di Ferrara, al Festival delle Meraviglie di Dolo.
Dal settembre 2008 è insegnante a Ravenna (unica provincia in Italia ad avere corsi di educazione corporea/emotiva all’interno del normale corso di studio statale) presso una scuola elementare del Metodo CorpoGiochi ideato e seguito in prima persona da Monica Francia (Associazione Cantieri). Nel marzo 2008 Romeo Castellucci (Societas Raffaello Sanzio) la sceglie dopo audizione per la sua produzione INFERNO. La tourneè mondiale finisce nel dicembre 2009 a Tokio.
Nell’ aprile 2009 viene scelta dall’ Associazione Sosta Palmizi (Giorgio Rossi e Raffaella Giordano) nella pre-selezione per SPAZIO GIOVANI ARTISTI TOSCANI a Livorno con la sua performance artistica SalvaSpazio.
Nel 2013 è selezionata dal Presidente Alkis Raftis per far parte del C.I.D. dell’Unesco di Parigi, nello stesso anno, la sua ultima produzione teatrale Fiat Lux.